News

Come regolare il condizionatore? 10 trucchi indispensabili

0
condizionatore

Il condizionatori portatili hanno moltissimi benefici e ci danno sollievo in giornate in cui mettere il naso fuori di casa risulta essere molto difficile a causa del caldo.

È una soluzione per tutti coloro che soffrono il caldo, sentono inappetenza, debolezza e disagio. Infatti, alle volte, in giornate estremamente calde, la gente preferisce restare a casa in compagnia del proprio condizionatore perché questa risulterebbe essere l’unica soluzione possibile.

Purtroppo, però, quando ci sono dei pro, ci sono anche dei contro.

Infatti, al fine di non incappare nei contro dell’uso del condizionatore ci sono alcune cose da tenere in considerazione e da non sottovalutare.

Un uso troppo elevato di esso può provocare danni alla propria salute. Alcune persone riportano semplici raffreddori dovuti agli sbalzi climatici, altre possono avere dolori alla cervicale o alle ossa. Ancora, c’è il rischio di reumatismi o forti mal di testa. Insomma, nulla di eccessivamente grave, ma comunque dolori fastidiosi e che, se trascurati, potrebbe anche sfociare in danni più seri alla vostra salute.

A questo proposito allora, quale sarebbe la soluzione migliore per stare in un ambiente fresco e piacevole senza dover mettere a rischio la propria salute?

 La prima cosa da fare sarebbe quella di non esagerare, abbassando drasticamente la temperatura. Spesso, il caldo eccessivo ci porta ad impostare il nostro condizionatore al minimo al fine di sopperire il prima possibile al caldo. Ma questa soluzione potrebbe avere ripercussioni sulla vostra salute. Infatti, uno dei consigli migliori sarebbe quello di impostare il condizionatore sempre 3/4 gradi in meno rispetto alla temperatura esistente nel vostro ambiente, e mai andare sotto i 18 gradi.

Un altro consiglio è quello di usare l’opzione deumidificatore, che permette di togliere l’umidità dall’ambiente percependo comunque un senso di freschezza, eliminando l’afa e non correndo rischi per la vostra salute.

La tentazione di impostare il condizionatore ad una temperatura bassa è forte, soprattutto se si è appena rientrati a casa dopo una giornata al caldo e l’unico desiderio è un po’ di refrigerio, ma state attenti, specialmente se siete sudati, a non esagerare. Infatti, la cosa migliore sarebbe quella di impostare il condizionatore 3 gradi in meno rispetto alla temperatura esterna, per esempio se fuori ci sono 32 gradi, il consiglio migliore è quello di impostare il condizionatore a 29 gradi.

Durante la notte invece, sarebbe meglio abbassare la temperatura di due gradi rispetto a quella attuale, soprattutto perché di notte il corpo tende a raffreddarsi di più e un’eccessiva esposizione all’aria fredda del condizionatore potrebbe causarvi un risveglio poco piacevole, con naso chiuso, dolori alle articolazioni ed emicranie.

Se siete soggetti a problemi alle articolazioni e spesso rimanete “bloccati” con la schiena, quello che vi si suggerisce è di stare lontani alla fonte di aria del climatizzatore. Infatti, se volete rinfrescare casa vostra, sarebbe opportuno andare in un’altra stanza e aspettare che l’ambiente si rinfreschi senza essere a diretto contatto con l’aria.

Tutti questi consigli vi permetteranno di godere e bearvi di una sensazione fresca che possa alleviare il troppo caldo, senza incorrere in traumi e malanni del vostro corpo.

Fate attenzione quindi, il climatizzatore è essenziale oggi giorno, ma il suo utilizzo va costantemente monitorato al fine di evitare qualsiasi tipo di problem fisico.

Redazione Casalmaggiore
Informiamo su notizie, avvenimenti, negozi e attività su Casalmaggiore e dintorni.

    Lombardia verso la riapertura il 18 maggio: oggi la decisione ufficiale

    Previous article

    Peschiera Carrelli ha un nuovo look Online!

    Next article

    You may also like

    More in News